Commenti
Novità 2 minuti 30 marzo 2021

Guida Michelin Paesi Bassi 2021

Michelin è lieta di presentare la Guida MICHELIN Paesi Bassi 2021!

Michelin Guide

Quest'anno, 2 nuovi ristoranti ricevono due stelle e non meno di 8 nuovi locali ricevono una stella. In totale, la selezione olandese conta 113 ristoranti stellati, i cui riconoscimenti confermano la tenacia e la determinazione mostrate ogni giorno dagli chef e dai loro team.

“Nel periodo estremamente difficile che sta attraversando il mondo della ristorazione, ci è sembrato particolarmente importante continuare a pubblicare la Guida MICHELIN Paesi Bassi, per incoraggiare la professione, sottolineare il suo eccezionale impegno ed evidenziarne il talento. Nell'ultimo anno, oltre alle eccellenti esperienze gastronomiche che hanno comunque vissuto, i nostri team hanno pur sempre notato che gli chef e le loro brigate continuano a fare tutto il possibile per dare vita alla loro arte ed allietare i loro clienti. Questo approccio è notevole sotto tutti gli aspetti e dimostra come le strutture nei Paesi Bassi non abbiano perso nulla della loro creatività e coinvolgimento, in particolare in termini di riflessione sulla gastronomia sostenibile", dichiara Gwendal Poullennec, Direttore Internazionale della Guida MICHELIN.

Al vertice della gastronomia olandese, due ristoranti sono sempre incoronati con tre stelle Michelin: De Librije a Zwolle e Inter Scaldes a Kruiningen. La maestria culinaria di Jonnie BOER e Jannis BREVET è semplicemente eccezionale, mentre la professionalità e l'ospitalità delle loro mogli Thérèse e Claudia che officiano in sala trasformano le soste gastronomiche in esperienze assolutamente uniche.


Due nuovi ristoranti ricevono due stelle!

I Paesi Bassi hanno due nuovi ristoranti premiati con due stelle Michelin.
Già ben noti ai buongustai, Thomas GROOT e Richard VAN OOSTENBRUGGE sono al timone del Restaurant 212 ad Amsterdam. Combinando il know-how classico e l'inventiva, questi due famosi chef offrono piatti tanto creativi quanto accattivanti. A Reijmerstok, il ristorante Brut172 propone una cucina di alta qualità continuamente reinventata dallo chef Hans VAN WOLDE. Grazie alla sua spiccata personalità, lo chef ci invita ad un viaggio gourmet nella campagna del Limburgo.


La Guida MICHELIN assegna anche una stella MICHELIN ad 8 nuovi ristoranti!

Al Wils di Amsterdam, Joris BIJDENDIJK offre piatti raffinati che dimostrano una perfetta padronanza della cucina a legna. Da Daalder, sempre ad Amsterdam, Dennis HUWAË unisce creatività ed influenze orientali attraverso piatti pieni di delicatezza. Da De Nieuwe Winkel a Nijmegen, Emile VAN DER STAAK utilizza il meglio del mondo vegetale per firmare preparazioni tanto audaci quanto deliziose. A Bergambacht, il ristorante Pieters fa appello a tutti gli amanti della cucina classica, mentre Zeezout a Rotterdam propone frutti di mare di altissimo livello. L'atmosfera rilassata e la cucina moderna di Tilia a Etten-Leur sono la garanzia di un ottimo momento gastronomico. Infine, la cucina di Thijs MELIEFSTE a Wolphaartsdijk stupirà i buongustai con la sua modernità, mentre quella di Ollie SCHUILING al ristorante Kasteel Heemstede a Houten celebra i sapori classici con autenticità e originalità.


Otto Stelle Verdi Michelin per un approccio sostenibile alla gastronomia!

Introdotto per la prima volta nei Paesi Bassi, la Stella Verde riconosce i ristoranti particolarmente impegnati in una gastronomia più sostenibile. Con questo nuovo riconoscimento, MICHELIN vuole quindi mettere in evidenza gli chef ispirati ed ambiziosi che, attraverso le loro azioni virtuose, dimostrano una certa volontà nell’ impegnarsi per un futuro più responsabile.

Otto ristoranti hanno così ricevuto per la prima volta una Stella Verde Michelin. Jonnie BOER del ristorante De Librije a Zwolle è un ambasciatore della sua regione e ispira molti chef a (ri) scoprire i prodotti locali. Da Bolenius e De Kas, entrambi situati ad Amsterdam, le verdure sono al centro della cucina sostenibile degli chef Luc KUSTERS e Jos TIMMER; un approccio simile è adottato da Jean THOMA al ristorante Aan Sjuuteeänjd a Schinnen. Le filiere corte sono invece un must per Jelle WAGENAAR al ristorante Het Seminar a Zenderen e per Bjorn MASSOP al Lokaal di Doetinchem. I prodotti della foresta “Ketelbroek” si sono ritrovati ad essere ambasciatori d'elezione con Emile VAN DER STAAK (De Nieuwe Winkel a Nijmegen). Infine, va ricordato Edwin SOUMANG e il suo ristorante One a Roermond, la cui visione sostenibile si esprime sia nel piatto che nell'esperienza offerta nel locale.

L'edizione 2021 prevede anche 118 ristoranti Bib Gourmand, di cui 13 nuovi.
Questi indirizzi dall'ottimo rapporto qualità prezzo offrono ai buongustai una pausa gastronomica a prezzi contenuti (un menu antipasto-principale-dolce per un massimo di 39 euro).

La selezione 2021 della Guida MICHELIN dei Paesi Bassi in sintesi:

113 ristoranti stellati, per la precisione

2 ristoranti 3 stelle
18 ristoranti 2 stelle, di cui 2 nuovi
93 ristoranti 1 stella , di cui 8 nuovi
8 ristoranti premiati con una stella verde MICHELIN
118 ristoranti Bib Gourmand, di cui 13 nuovi

Novità

Continua ad esplorare - Articoli che potrebbero piacerti

Iscriviti alla nostra newsletter e non perdertienotizie e aggiornamenti della Guida MICHELIN

Sottoscrivi

Segui la Guida MICHELIN sui social per aggiornamenti e informazioni dell'ultima ora.