News 5 minuti 29 settembre 2021

La Guida MICHELIN California 2021

Michelin Guide

La Guida MICHELIN ha riconosciuto 27 nuove stelle MICHELIN in tutta la California con l'annuncio di 5 nuove due stelle MICHELIN e 22 nuove una stella MICHELIN. Qui di seguito la sorpresa degli chef durante le video interviste sul canale Instagram della Guida MICHELIN.

"Come destinazione culinaria internazionale e leader nel settore, la California continua a conquistare gli ispettori della Guida MICHELIN in virtù di una gastronomia sostenibile e della sua cucina creativa", ha dichiarato Gwendal Poullennec, direttore internazionale delle Guide MICHELIN. "Siamo lieti di festeggiare ben 19 promozioni per ristoranti che hanno elevato la loro qualità e coerenza nonostante le sfide della crisi e diamo il benvenuto a 8 nuove insegne nella nostra selezione a livello di stelle".


Ecco l'elenco dei nuovi ristoranti stellati MICHELIN, con le note degli ispettori per ogni ristorante.


Due stelle MICHELIN:

Addison (San Diego – promozione da una stella MICHELIN)
Lo chef William Bradley continua a sfoggiare le sue impressionanti abilità in questa iconica sala da pranzo standard, e il suo talento è più tangibile che mai. Il menu di Addison conserva le firme dello chef in continua evoluzione.
Birdsong (San Francisco – promozione da una stella MICHELIN)
L'abilità dello chef Christopher Bleidorn risiede nella sua capacità di combinare il sapore aspro delle carni baciate dalla fiamma con un tocco delicato e una certa stravaganza
Hayato (Los Angeles – promozione da una stella MICHELIN)
La cena qui è un'esperienza intima e coinvolgente grazie allo chef Brandon Hayato Go. Molte delle portate di questo pasto kaiseki iniziano con ingredienti che sono disposti ad arte nella cucina sul retro e consegnati allo chef su vassoi, quindi rifiniti davanti agli occhi degli ospiti e presentati con spiegazioni dettagliate.
Harbor House (Contea di Mendocino – promozione da una stella MICHELIN)
Lo chef Matthew Kammerer è un fedele utilizzatore di ingredienti locali; il nome del pescatore che ha rifornito il ristorante può essere casualmente lasciato scivolare durante la conversazione o il proprietario del meleto essere un ospite, seduto proprio accanto a te.
Mélisse (Santa Monica – Nuove due stelle MICHELIN)
L'iconica sala da pranzo dello chef Josiah Citrin è tornata operativa, persino ancora più performante. La sua competenza sta nel fornire una raffinata esperienza culinaria che non passa mai di moda. È un bel cambio di ritmo per chiunque cerchi di rallentare, indulgere ed essere coccolato dal personale di servizio altamente capace.

©Joseph Weaver/Avery
©Joseph Weaver/Avery
Una stella MICHELIN:

Adega (San Francisco – Promozione a una stella MICHELIN)
Gli chef David Costa e Jessica Carreira elevano ogni boccone nel loro appetitoso menu con una miscela perfetta di prodotti locali incontaminati e ingredienti importati di prim'ordine. I frutti di mare sono una particolare area di interesse in questa cucina, e i commensali non dovrebbero perdere una vera e propria chicca del Portogallo: il bacalhau o merluzzo salato.
Avery (San Francisco – Promozione a una stella MICHELIN)
L'impressionante menu rende omaggio alle esperienze dello chef e co-proprietario Rodney Wages in alcune delle cucine più elitarie della città. Mentre il pasto si svolge, diventa immediatamente chiaro che questo chef marcia al ritmo dei suoi stessi tamburi. Una lista di champagne e sakè amorevolmente curata sottolinea questa cucina distintiva.
Barndiva (Sonoma – Promozione a una stella MICHELIN)
La cucina, concepita dallo chef Jordan Rosas, si affina sui principali prodotti locali e sulla sostenibilità. C'è una tangibile destrezza in tali combinazioni di sapori aromatici come capesante scottate con cavolo rapa, pompelmo e salsa al burro di citronella e zenzero. Dulcis in fundo, mai rinunciare alle chicche creative del pasticcere Neidy Venegas.
Bell's (Santa Barbara – Promozione da New Discovery)
Dopo essersi “imbucati” nelle migliori cucine di New York City, Daisy e Greg Ryan si sono diretti verso la west coast, stabilendosi nei confini della Santa Ynez Valley. La sua cucina scommette sui fornitori locali.
Gucci Osteria da Massimo Bottura (Los Angeles – Nuova Stella MICHELIN)
Lo chef Massimo Bottura ha messo al timone il talentuoso Mattio Agazzi e i risultati sono davvero impressionanti. Cucina – al tempo stesso - stravagante e radicata.
Jeune et Jolie (San Diego – Nuova stella MICHELIN)
John Resnick e l'Executive Chef Eric Bost sono dietro le quinte di questo ristorante francese molto attraente e ben orchestrato. La sua cucina mostra una direzione matura, con ingredienti solidi, combinazioni uniche e belle presentazioni.
Knife Pleat (Orange County – Promozione da New Discovery)
Si viene qui per la versione contemporanea di cucina francese elaborata dallo chef Tony Esnault. Il menu mette in evidenza piatti fantasiosi che intrecciano la tecnica con l'ingegno.
Marlena (San Francisco – Promozione da New Discovery)
David Fisher e Serena Chow Fisher gestiscono sia il lato salato che quello dolce delle proposte; il loro “pedigree” raffinato è evidente nella cucina, sposando abilmente la semplicità con la raffinatezza. I commensali apprezzeranno la tecnica precisa e l'uso sobrio ma fantasioso degli ingredienti che si trovano in tutto il menu a prezzo fisso.
Morihiro (Los Angeles – Nuova stella MICHELIN)
L'omakase dello chef Morihiro Onodera produce una quantità impressionante di piatti che include proposte eseguite magistralmente come calamari lucciola con alghe wakame e sashimi di halibut con pepe rosa in grani.
Niku Steakhouse (San Francisco – Nuova stella MICHELIN)
L'Executive Chef Dustin Falcon dirige la cucina, dove tagli incontaminati di manzo giapponese di prima qualità condividono la proposta con abbondanti tagli americani.
O' di Claude Le Tohic (San Francisco – Nuova stella MICHELIN)
Il menu a prezzo fisso dello chef Claude Le Tohic è composto da portate eccezionali che possono abbinare le classiche tecniche francesi con ingredienti californiani incontaminati. Salse squisite si fanno strada in un’escalation che può iniziare con un generoso trio di caviale con pane appena sfornato, e finire su mignardise seducenti.
Pasjoli (Santa Monica – Promozione da New Discovery)
Lo chef Dave Beran ha alzato la posta con questo accattivante bistrot francese, dove standard come la zuppa di cipolle e la tartare di manzo sono elevati ai loro livelli più alti.
Pasta | Bar (Los Angeles – Promozione da New Discovery)
La maestria di questa squadra sta nella loro capacità di sfruttare appieno la generosità naturale della California, con risultati da brivido, come si vede nei cavatelli con una salsa di aragosta lucida e ricca di burro, con piselli primaverili e pezzi di carne dolce; oppure la caprese con pomodori calendula, mozzarella, fiori di finocchio e avocado.
Phenakite (Los Angeles – Promozione da New Discovery)
Phenakite dello chef Minh Phan è ubicato in uno spazio di co-working immerso tra gli alberi e all'interno di una struttura ben mantenuta. Sapori sottili e trame singolari danno vita a creazioni profondamente personali come lo gnocco di mochi con lardon e piselli a scatto di zucchero.

©Liam Brown/Sushi | Bar Montecito
©Liam Brown/Sushi | Bar Montecito

Selby's (San Francisco – Promozione da New Discovery)
Classica cucina americana con un menu che mette in mostra i prodotti della fattoria biologica di cinque acri del gruppo.
Six Test Kitchen (Paso Robles – Promozione da New Discovery)
Il menu degustazione a più portate dello chef Ricky Orbert si evolve, ispirandosi alle stagioni della costa centrale. Il venerdì e il sabato il menu si amplia, con piatti che evidenziano lo stile unico e la visione creativa dello chef.
Soichi (San Diego – Promozione da New Discovery)
Prende il nome dallo chef Soichi Kadoya, che ha affinato le sue abilità al Sushi Tadokoro della Città Vecchia, questo intimo ristorante giapponese. Il sushi si appoggia in modo semplice, ma è impressionante e ostenta molta abilità.
sushi | Bar Montecito (Santa Barbara – Promozione da New Discovery)
Situato vicino al Tony Montecito Inn, questo non è un normale ristorante omakase. Lennon Silvers-Lee proviene infatti da Van Nuys, non dal Giappone, e i suoi nigiri non sono solo estremamente raffinati, ma anche infusi con tocchi originali, come il tocco di "budino" di mais dolce e il pangrattato croccante a lievitazione naturale che condisce fette di hamachi.
Sushi I-NABA (Los Angeles – Promozione da New Discovery)
Lo chef Yasuhiro Hirano, insieme a sua moglie che gestisce la sala, è responsabile della produzione di alcuni dei sushi più eccitanti in circolazione. La sua particolare magia sta nel tessere insieme alcuni componenti chiave, tra cui il pesce esotico che tratta prima di preparare con una miriade di ingredienti.
Sushi Shin (San Francisco – Nuovo uno stella MICHELIN)
Lo chef Jason Zhan è affascinante, coinvolgente, nonché un vero e proprio divulgatore d’informazioni sull'approvvigionamento, l'invecchiamento e la marinatura dei prodotti.
anguille d'acqua di mare brasate in dashi e condite con salsa di prugne; seguita dalla tartare di sardine intrisa di zenzero e scalogno.
Sushi Tadokoro (San Diego – Promozione da New Discovery)
Lo chef e proprietario Tadokoro insieme al giovane chef, Tatsuro Tsuchiya, hanno il piacere di offrire ai commensali una deliziosa esperienza culinaria. L'attenzione ai dettagli è un segno distintivo, poiché le salse sono fatte in casa e il pesce del giorno riposa all'interno di una scatola di legno in attesa di un trattamento molto speciale.
The Shota (San Francisco – Nuova stella MICHELIN)
Il menu combina il sushi Edomae con il classico kaiseki: durante il percorso ingredienti giapponesi importati s’intrecciano a prodotti locali.


Le nuove selezioni sono disponibili sull'app Michelin Guide iOS e Android. Scarica l'app gratuita per esplorare tutti i ristoranti Michelin in tutto il mondo e prenotare gli hotel più unici ed emozionanti del mondo. Gli utenti dell'app possono anche creare e condividere le proprie liste dei preferiti di ristoranti e hotel.

©Devin Casteñeda/Jeune et Jolie
©Devin Casteñeda/Jeune et Jolie

News

Continua ad esplorare - Articoli che potrebbero piacerti

Segui la Guida MICHELIN sui social per aggiornamenti e informazioni dell'ultima ora.