Ristoranti 2 minuti 12 ottobre 2022

Ottobre: 4 nuovi indirizzi si aggiungono alla selezione

Da Nadia, Dry Aged, Osteria La Solita Zuppa, Dolia entrano a far parte della Guida MICHELIN Italia, insieme ad altri citati in fondo all’articolo!

Michelin news Scelta dell’editore Michelin Guide

Da Nadia – Clusane d’Iseo BS
Da Nadia! E' la risposta alla domanda quale sia un eccellente ristorante di pesce in zona Iseo. Dopo aver deliziato i palati nelle location di Sarnico, Castrezzato, Erbusco, la chef-titolare si è spostata sul lago d'Iseo, in posizione panoramica arricchendo così l'esperienza sensoriale di una sublime vista, oltre alle tante sollecitazioni del palato.

Qui Nadia Vincenzi propone una cucina che è un connubio avvincente di raffinatezza e semplicità, in cui le eccellenze di Romagna (sua terra d’origine) e Molise (regione dove si è formata professionalmente), si mettono in mostra con sapori che abbracciano principalmente il mare, ma che non rifuggono alcuni intriganti rimandi alla terra. Da Nadia si respira un’aria di dimora privata e al tempo stesso elegante. Tra gli imperdibili del menu restano l’iconica “Chanel di Pesce” (la zuppa di pesce in coccio di terracotta ultimata dalla padrona di casa al tavolo degli ospiti), i “Lupini alla maniera di Nadia”, la “Cacio e Pepe”.

Ristorante Da Nadia-Esterno
Ristorante Da Nadia-Esterno
Ristorante Da Nadia-Dessert
Ristorante Da Nadia-Dessert

Dry Aged – Milano MI
“Nuovo fine dining milanese dall’animo pop” è la definizione che i due soci-proprietari Matteo Ferrario e Stefano Carenzi amano dare del proprio locale: un efficace contrasto tra tradizione e contemporaneità. La filosofia di cucina si concretizza nella ricerca della concentrazione del gusto, nella sperimentazione delle frollature, a partire dalla carne, come attestano le imponenti costate che si trovano all’ingresso, ma anche un profondo studio sul pesce, sui vegetali grazie alle più moderne tecniche di cucina, mixate con la sapienza antica e nordica, dove l'intensità del gusto viene portata ai massimi livelli. Tutte le materie prime vengono selezionate dallo chef principalmente da piccoli produttori locali.

Gli ambienti uniscono moderno e classico in uno stile industrial-newyorkese con opere d’importanti street artist, suggestivi giochi di luce, e un pavimento originale anni Venti. La vetrina – appena varcata la soglia - mette in mostra pregiate carni in affinamento. Una nuova destinazione in pieno centro, tra Sant'Ambrogio e Corso Genova.

Dry Aged - Sala
Dry Aged - Sala
Dry Aged - Manuela Vanni - Piatto
Dry Aged - Manuela Vanni - Piatto

Osteria La Solita Zuppa - Chiusi SI
No. Non è la solita zuppa! Qui, questo fumante primo piatto si declina in 5 o 6 proposte che variano in base alla disponibilità del mercato e soprattutto della stagione. In alternativa a sua maestà la zuppa, vera protagonista della casa, il menu elenca piatti di pasta fresca preparati direttamente in osteria con condimenti a km 0, nonché un’ampia scelta di secondi che traggono ispirazione da un periodo storico davvero importante per il cibo: il Medioevo. L'amore per la cucina toscana diventa, quindi, recupero di ricette tradizionali - alcune eseguite con l'ausilio di un forno a legna - accompagnate da quella pienezza di sapori propria di queste parti.

Nel centro storico di Chiusi, l'atmosfera è quella di una tipica trattoria sotto un suggestivo soffitto con volte a botte. Adiacente all’osteria, si trova l’enoteca con circa 800 etichette di diversa provenienza, nonché alcuni ingredienti di produzione propria, oltre ad eccellenze del territorio quali salumi di cinta e formaggi a latte crudo.

Osteria La Solita Zuppa_Dehors
Osteria La Solita Zuppa_Dehors
Osteria La Solita Zuppa_Andrea - Dessert
Osteria La Solita Zuppa_Andrea - Dessert

Dolia - Gaeta LT
In una delle più belle piazze di Gaeta, splendida perla della costa laziale, Dolia è un indirizzo dai toni eleganti e chic che ben si legano con un'atmosfera rilassata e informale, e dai cui tavoli nello splendido dehors s’intravede l’azzurro del mare.

Ai fornelli la consulenza del bravissimo Francesco Apreda è assimilata e messa in pratica dal resident chef Michele Emilio Corrado coadiuvato da una giovanissima brigata di grande talento e propone una cucina che vira sul mare, con il pescato del golfo, dalle alici alle sarde, dal sarago ai crostacei di Ponza, fino alle vongole di Terracina, la marmora e il nasello. In tutto ciò, non mancano golose incursioni tra i prodotti di terra della zona: come, ad esempio, le olive di Gaeta (declinate in quattro varianti per dei gustosi aperitivi) o il pomodoro spagnoletta, succoso simbolo del sud pontino e utilizzato in un risotto che vede impiegate anche le cozze, altro prodotto tipico della zona. Il territorio, tuttavia, è ben presente anche nei particolari: gli elementi della mise en place, così come i complementi di arredo, sono stati interamente realizzati da artigiani del luogo.

Dolia-Nello Di Palma - Interno
Dolia-Nello Di Palma - Interno
Dolia-Nello Di Palma - Dessert
Dolia-Nello Di Palma - Dessert

Hero image: Nello Di Palma_Dolia-Starter

Ristoranti

Continua ad esplorare - Articoli che potrebbero piacerti