Selezione 1 minute 13 dicembre 2019

Opatija: ristorante Villa Ariston

Situato in una delle dimore ottocentesche più belle di Opatija, il ristorante Villa Ariston è tra gli appuntamenti gastronomici evidenziati da la guida MICHELIN in Istria.

Michelin Guide

enisola dagli eccellenti prodotti di terra, mare e montagne presentati con elegante modernità dalla famosa insegna all’apice settentrionale del Quarnaro; golfo a cui s’ispira uno dei menu degustazione del nuovo chef Robert Benzia con formazione professionale in prestigiose accademie italiane. Abile nel perpetrare l’equilibrio di sapori tradizionali, sapori classici e spunti creativi con il quale Villa Ariston - romantica risorsa a due passi dal mare ombrata da palme, pini e cipressi - ha costruito la propria fama nei circuiti gourmand nazionali e non solo. Traguardo comunque irraggiungibile senza il prezioso contributo dalla manager Cyntiija Vucaj: sinonimo di costanza, savoir-faire ed alti livelli di concentrazione in tutte le fasi del servizio ed ancor di più al seguito del cambio in cucina del 2019.
Momento sempre delicato per ogni insegna dalle grandi ambizioni, ma superato di slancio dal ristorante sulla costa nord-orientale dell’Istria grazie alla sequenza di piatti golosi, estetici e ricchi di riferimenti al variegato territorio: capesante con beurre noisette, ortaggi, radici croccanti, gelatina di lamponi, polvere di crostacei - ravioli di ricotta del Monte Maggiore e scampi del Quarnero - polpo sous vide flambé al cognac, crema di sedano rapa, polvere di cavolo cappuccio viola - agnello di Cherso confit - selezione di formaggi croati ed una freschissima proposta di pescato giornaliero preparato alla griglia, gratinato o alla busara.
Il riuscito interscambio tra “vecchie” e nuove interpretazioni culinarie di ricette ed ingredienti locali, resta dunque uno dei tratti distintivi di Villa Ariston. Come lo sono, in termini di rilevanza culturale e architettonica, arredi e atmosfere nelle varie sale della dimora; spazi adornati da quadri dei maestri olandesi dedicati alla baronessa Hedwiga e da pitture di natura morta e battaglie risalenti al XVII secolo. Attrattive per gli amanti dell’arte da contemplare prima di un tuffo nella piscina panoramica o di un rinfrescante bagno nelle trasparenti acque turchesi a ridosso delle scogliere su cui sorge la proprietà.

Selezione

Continua ad esplorare - Articoli che potrebbero piacerti

Segui la Guida MICHELIN sui social per aggiornamenti e informazioni dell'ultima ora.