Commenti
Rubriche 2 minutes 27 luglio 2020

Amico di Ulisse, nell'Olimpo culinario

Per la Guida MICHELIN Andreas Caminada è sinonimo di „creatività senza sosta“. Dato il suo impegno con le nuove leve, che porta ottimi frutti, è stato ora insignito del MICHELIN Mentor Award.

Awards Chef Mentor GUIDA MICHELIN SVIZZERA

Il mentoring è un fattore chiave per la Svizzera

Sponsorizzato da Sprüngli, il MICHELIN Mentor Award, per lo sviluppo di concept gastronomici e la formazione di talenti, sta molto a cuore a Gwendal Poullennec, direttore internazionale della Guida MICHELIN. „Oggi è un grande giorno per questo chef, perché tre dei suoi allievi (Silvio German, Marcel Skibba e Sven Wassmer) possono vantare due stelle MICHELIN“, con queste parole lusinghiere Poullennec ha salutato sul palco Andreas Caminada dello Schloss Schauenstein (Fürstenau, Grigioni): „La Svizzera è molto allettante per i giovani talenti non solo geograficamente. Anche il mentoring è un fattore chiave, importante per trasmettere la conoscenza alle generazioni future, per ispirarle, per comunicare passione, impegno e buona volontà.“

“Ho le lacrime agli occhi…”
CaminadaPortrait.jpg

Insegnante, sostenitore di talenti e mentore di molti chef di prim'ordine di tutto il mondo, Caminada si avvia verso il palco, mentre i colleghi si congratulano con lui abbracciandolo. Sorridente e fiero, il 43enne si fa coraggio e ammette: „Ho le lacrime agli occhi, davvero non me lo aspettavo, questo premio e anche le due stelle al nostro ristorante. Grazie mille!“ Continua poi commosso: „Vorrei davvero ringraziare tutta l'équipe e anche gli ex collaboratori dello Schloss. Questo riconoscimento spetta anche a mia moglie. È la direttrice della Fundaziun Uccelin, che sostiene tanti giovani talenti offrendo loro un trampolino - questo è un premio fantastico per la Fundaziun.“ La fondazione offre a cuochi e personale di sala la possibilità di continuare a formarsi nel loro mestiere, per poi essere ambasciatori della qualità dell'alta cucina svizzera nel mondo.

Lavorare insieme ai giovani è una vera gioia, è il motore che lo spinge

Caminada sottolinea quanto gli stia a cuore sostenere di persona talenti ambiziosi nel campo della gastronomia „appoggiandoli sia finanziariamente che umanamente. Questo sostegno dovrebbe facilitarli a comprendere meglio l'universo della gastronomia a livello internazionale, in maniera da poter garantire nel tempo la qualità del loro magnifico mestiere.“ Alla domanda 'dove trova il tempo?', il mentore sorride e gli si legge in faccia quanto sia entusiasta di sostenere le nuove leve: „È il mio quotidiano, quando hai trovato una passione, la tua missione, ed è fare il cuoco, allora dai tutto. Non guardi l'ora in più, e sono sicuro che per molti è come per me: è una vera gioia, il motore è proprio la collaborazione con i giovani, creare qualcosa insieme, essere creativi e alla fine rendere felici gli ospiti“. Riflette un attimo e aggiunge: „Di questo si tratta - ed è questo il bello!“

L'amico di Ulisse

Quando Andreas Caminada nel 2010 ottenne la sua terza stella MICHELIN, aveva raggiunto l'Olimpo gastronomico. Da dieci anni il grigionese si conferma sovrano nella massima onorificenza. Quest'ultimo premio ha origine anche nella mitologia greca: Mentore fu l'amico di Ulisse, insegnante e consigliere del figlio Telemaco.

Chi è un buon mentore? Colui che si assume la responsabilità di aiutare il suo pupillo a rimanere sulla giusta via, che gli risparmia tempo ed energia nell'accompagnarlo dove lui stesso è o era. Chi ha un buon mentore mostra una curva di apprendimento più ripida perché può approfittare delle esperienze di quest'ultimo e al tempo stesso evitare errori gravi.

Questi ruoli sembrano stare a cuore a Caminada tanto quanto la famosa armonia e varietà delle sue creazioni culinarie. „Mangiare deve essere un viaggio dei sensi, che lascia una sensazione duratura“, così descrive la filosofia della sua arte culinaria. Una filosofia che, insieme alla sua passione, trasmette anche ai suoi allievi.


La Guida MICHELIN Svizzera 2020 è disponibile al prezzo di 39 franchi svizzeri (29,95 euro in Germania e 30,80 euro in Austria). Nell'ultima edizione vengono consigliati in tutto 632 ristoranti e 215 alberghi; i ristoranti selezionati dalla Guida MICHELIN spaziano dalle trattorie rustiche ai ristoranti di alta cucina.


Portrait Andreas Caminada © Veronique Hoegger / Schloss Schauenstein
Photos Event © Guide MICHELIN

Rubriche

Continua ad esplorare - Articoli che potrebbero piacerti

Iscriviti alla nostra newsletter e non perdertienotizie e aggiornamenti della Guida MICHELIN
Sottoscrivi
Segui la Guida MICHELIN sui social per aggiornamenti e informazioni dell'ultima ora.