Roma

Le migliori trattorie a Roma

10 Ristoranti
Cuore pulsante della capitale, le trattorie sono da sempre il tempio che custodisce antichi sapori e saperi della cucina romana e laziale. Vere e proprie paladine della tradizione, a tavola difendono a spada tratta ricette di un tempo lontano. A volte anche di secoli.
Aggiornato il 10 giugno 2022
=
Al Ristoro degli Angeli
via Luigi Orlando 2, 00154 Roma
Romana
20 - 43 EUR
Tra bilance, bottiglie di vino, dispense della nonna, lampadari e arredi vintage - la maggior parte dei quali ha avuto una vita precedente in Francia - quest'osteria stravagante e accogliente nel cuore della Garbatella è il ristoro di Elisabetta Girolami e Ivo Menichelli, squisiti anfitrioni di una cucina semplice e verace.
=
Armando al Pantheon
salita de' Crescenzi 31, 00186 Roma
Romana
40 - 80 EUR

Da oltre 60 anni nel cuore di Roma, Armando è un baluardo della vera cucina romana con tutti i grandi classici eseguiti a regola d'arte: il quinto quarto (anche la coratella d'abbacchio), un po’ di pesce e qualche ricetta d'ispirazione antica.  La sommelier Fabiana Gargioli assicura il miglior accompagnamento enoico, con una predilezione per i vini biologici.

=
Hosteria Grappolo d'Oro
piazza della Cancelleria 80, 00100 Roma
Romana
32 - 45 EUR
Cucina classica romana, abbondante, gustosa, stagionale e di qualità, in un locale dalla lunga vita e situato in pieno centro, dietro a piazza Navona. Tra le specialità: tonnarelli cacio e pepe, agnello alla romana, sorbetto limone e menta.
=
Trattoria Pennestri
via Giovanni Da Empoli 5, 00154 Roma
Laziale
32 - 45 EUR

Una squadra giovane, affiatata seria, per un locale - del Quartiere Ostiense - conviviale eppure curato e piacevole. La linea è giornaliera, con fragranti ingredienti in base al fresco del mercato, seppur con dei capisaldi intoccabili in carta, soprattutto nei primi piatti della tradizione romana. Lombo di maiale con olive ed erbette - panna cotta - etc….

Colline Emiliane
via degli Avignonesi 22, 00187 Roma
Emiliana
35 - 55 EUR
Le paste fresche tirate a mano – giornalmente! – sono tra i must di questa simpatica trattoria aperta all’incirca un secolo fa; cent’anni di attività per garantire prelibatezze quali l’antipasto della casa, il giambonetto o la mousse di zabaione. Cosa aspettate? Affrettatevi a prenotare: i tavoli non sono tanti e serrati.
Da Cesare
via Crescenzio 13, 00193 Roma
Classica
60 - 70 EUR
In un angolo del centro oltre Tevere, una realtà gastronomica ormai storica in città, le cui radici toscane sono ben raccontate dal giglio fiorentino sulla vetrata d'ingresso. Il menu si divide quasi equamente tra carne - con fiorentine, hamburger, tagliate ai ferri, saltimbocca alla romana -  e pesce, come il crudo di crostacei. Ottima la chianina!
Felice a Testaccio
via Mastro Giorgio 29, 00153 Roma
Tradizionale
56 EUR
Sono passati quasi 100 anni da quando Felice aprì questa vivace trattoria, tuttora nelle mani della famiglia Trivelloni, che non conosce rivali in materia di amatriciana, arrabbiata, carbonara, abbacchio, saltimbocca, carciofi, e via di seguito, lungo la golosa strada della tradizione regionale. Il successo è stato tale da indurre l’apertura di un’insegna gemella a Milano.
Osteria della Trippa
Via Goffredo Mameli 15, 00153 Roma
Laziale
30 - 45 EUR
Arredi in legno, calorosa accoglienza e convivialità in questa perfetta trattoria di quartiere a Trastevere, in cui la trippa la fa da padrona, accompagnata da tutta la golosa schiera di specialità romane e laziali.
Roscioli
via dei Giubbonari 21, 00186 Roma
Romana
60 EUR
Esordiremo raccontandovi che la sua carbonara è – a nostro parere – una delle migliori in città! Ma c’è ben altro in menu… autentiche specialità romane e la possibilità di acquistare i migliori prodotti gastronomici nazionali (e non solo) in loco.
Trattoria del Pesce
via Folco Portinari 27, 00186 Roma
Pesce e frutti di mare
42 - 85 EUR

“Trattoria” a Roma non è solo sinonimo di abbacchio, carbonara, puntarelle… Se volete gustare dell’ottimo pesce in un ambiente colorato, vivace, vagamente bistrot, annotatevi questo nome. Materie prime ottime ed elaborazioni classiche, ma con tocchi fantasiosi come la millefoglie di ricciola, erbette e uvetta o calamaro farcito e cicoria ripassata