Commenti
In Viaggio 3 minuti 12 febbraio 2021

Aspettando San Valentino… in compagnia della Guida Michelin!

Alla luce delle recenti disposizioni del Governo, in alcune Regioni d’Italia ristoranti ed alberghi sono aperti; in altre ancora no.

Michelin Guide

Come ogni anno, però, San Valentino bussa alla porta il 14 febbraio e non sente ragione se non il battito del cuore degli innamorati…

Al loro ritmo vi invitiamo, in certi casi anche fisicamente, sempre - quanto meno - con la fantasia, a viaggiare tra il più puro romanticismo di dimore antiche come i castelli, dove seduti al desco non di rado capita di sentirsi come Regine e Re dell’Amore.


Castello Banfi-il Borgo - Montalcino, Poggio alle Mura (SI)
La campagna toscana con borgo storico impeccabile nella conservazione e tutt'attorno vigneti della stessa famiglia che nel mondo sono fra il meglio da portare a firma italiana. Tutto perfetto. È la Toscana come viene amata ed invidiata ad ogni latitudine. Per la cucina stellata della Sala dei Grappoli, all’ombra del Castello stesso, lo chef prende spunto proprio dalla location. Non potrebbe essere diversamente, quindi gioca sui sapori toscani con alleggerimenti contemporanei e qualche citazione dalla propria regione di origine, la Puglia. La carta de vini è quasi interamente dedicata alle proprie produzioni, per altro moltissime delle quali proposte anche al bicchiere.

Castel Pergine - Pergine Valsugana (TN)
Antico castello dal fascino decisamente retrò, fu porta d’accesso alla Valsugana, quindi divenne fortezza medievale nel XIII secolo, quando venne ampliato. Gli arredi della sala ristorante sono, in realtà, molto semplici, quasi rustici; la struttura nel suo insieme è – però - conservata benissimo ed esprime un grande fascino. L'offerta gastronomica si pone a metà strada tra tradizione locale e spinta gourmet, con alcuni richiami a prodotti trentini, mentre molto spesso si preferisce citare il gusto italiano contemporaneo.

Schloss Korb - Appiano sulla strada del vino, località Missiano (BZ).
Talmente imponente ed in posizione rialzata che, arrivando, lo si scorge già dalla vallata, in particolare la massiccia torre in pietra che costituisce il fulcro della parte più antica risalente al 1200. Gli interni delle zone comuni sono proprio quelli di un castello delle fiabe in cui ci si aspetta di trovare trappole e fantasmi. Celebre come albergo, in realtà dispone anche di una ristorazione a base di cucina regionale confortata da qualche piatto di pesce, e con la gradita possibilità di divertirsi negli abbinamenti grazie ad una cantina con decine di migliaia di bottiglie!

Castello di Guarene – Guarene (CN)
Un bellissimo, sontuoso castello edificato nel ‘700 dai signori di Guarene, rimasto intatto sino ai nostri giorni, con tutte le sue opere d’arte; di grandissimo impatto grazie anche ai suoi grandi quanto splendidi giardini che lo circondano. Altrettanto spettacolare è la sala del ristorante sotto ad originali volte a vela ed impreziosita da antichi dipinti di paesaggi, fiori e personaggi di Casa Savoia. Lo chef Tommaso Roberto propone un menu gourmet originale e tradizionale al tempo stesso, attraverso una rigorosa selezione delle materie locali prime e una giusta dose di creatività.

Castel Toblino - Castel Toblino (TN)
Una minuscola penisola, bagnata dall’omonimo lago, racchiude questo raro esempio di castello lacustre di origini medievali. Nel corso dei secoli è passato di mano infinite volte entrando anche nella storia moderna italiana quando, nel 1848, fu assediato dai Corpi Volontari Lombardi nel corso del tentativo di marciare sulla città di Trento. Nel 2015 si è prestato quale set per le riprese della serie televisiva La Dama Velata. Oggi è di proprietà privata, anche visitabile previo accordo, e ospita un accogliente ristorante dove gustare specialità trentine ma non solo, accomodandosi tra candelabri, dipinti e tappeti pregiati.

Ristorante Castello di Fighine – San Casciano dei Bagni (SI)
Vale la pena di affrontare qualche chilometro di strada sterrata per raggiungere un posto fiabesco e bucolico quale il Castello di Fighine, circondato da una rigogliosa vegetazione ed immerso nel “nulla”. Il castello risale all’XI secolo; dalle sue terrazze ricoperte di rose e glicini si gode una meravigliosa vista panoramica sulle colline toscane e rappresenta un’occasione imperdibile per regalarsi piacevoli momenti di relax. Al ristorante una cucina creativa che viene visionata da un grande chef di fama mondiale quale è Heinz Beck, che con il suo staff assicura qualità e professionalità per una sosta gastronomica di grande impatto: premiata con la stella Michelin!

Castello di Velona - Montalcino (SI)
Si inizia dalla posizione bucolica che domina la vetta di una collina con spettacolare vista su Val d’Orcia e vigneti di Montalcino, si continua con il fascino di un castello dell’XI secolo, recentemente e completamente restaurato, nonché dotato di un’attrezzatissima SPA di 1500 mq, con l’acqua termale disponibile anche direttamente nella metà circa delle camere. L’arte della ristorazione è declinata in tre diverse situazioni: il Settimo Senso, con una linea raffinata ma sempre ispirata alla tradizione toscana e nazionale, Il Brunello per un pranzo più informale a base soprattutto di carne e pesce alla griglia, e il Dolce Vita Pool Restaurant che nella giusta stagione offre rinfrescanti drink e semplici e gustosi piatti a bordo piscina.

Castello di Monterone – Perugia (PG)
Non lontano dal centro di Perugia, eppure magicamente avvolto dal verde delle colline umbre lungo la via regalis: l’impatto all’arrivo è davvero emozionante! Pare – infatti - di entrare a pié pari nel Medioevo di cui il castello mostra le tipiche finiture, dalla torre alle pietre sino ad alcuni rari affreschi che abbelliscono anche alcune camere; la parte più antica della casa risale al 1200, completata da una costruzione ottocentesca. Il ristorante Gradale conferma queste emozionanti atmosfere suggellate da piatti di cucina umbra alleggeriti in chiave moderna.

Il Castello di Buttrio – Buttrio (UD)
Su di una collinetta attorno al paese, impreziosita da splendide vigne di cui le più belle di proprietà, il castello è stato ristrutturato con classe; sia esternamente che internamente ha mantenuto il fascino della storia con la leggerezza dei confort attuali. I saloni esprimono una straordinaria raffinatezza in stile bomboniera, dove soffermarsi volentieri a sognare ad occhi aperti. Le esperienze per il palato includono le degustazioni dei propri vini, anche in abbinamento a menu degustazione e la cucina tradizionale dell’Osteria.

Casamatta – Manduria (TA)
Originale ristorante stellato ricavato all’interno di uno dei più recenti castelli che si trovano in Italia, il ribattezzato Vinilia Wine Resort nato – per l’appunto – all’interno di un castello d’inizio Novecento, quando era prestigiosa residenza della nobile famiglia Schiavoni. Rinato come simbolo di ospitalità in questa meravigliosa e generosa terra di ulivi e di vigne vocate al primitivo. Ambienti briosi che contaminano l’antichità del palazzo con design anni Cinquanta e Sessanta, mentre la luminosa sala del ristorante vede come protagonista la cucina dello chef Pietro Penna, che utilizza con sapienza e modernità prodotti pugliesi, spesso del proprio orto.

fighine 2.jpg

Ristorante Castello di Fighine

guarene.jpg
Castello di Guarene

In Viaggio

Continua ad esplorare - Articoli che potrebbero piacerti

Iscriviti alla nostra newsletter e non perdertienotizie e aggiornamenti della Guida MICHELIN

Sottoscrivi

Segui la Guida MICHELIN sui social per aggiornamenti e informazioni dell'ultima ora.