Commenti
Food Sapiens 1 minute 15 maggio 2020

Vitantonio Lombardo – Chef del ristorante Vitantonio Lombardo, Matera

Abituati a vivere a ritmi serrati e a servire numerosi ospiti, ora anche gli chef si ritrovano tra le mura domestiche a cucinare – quasi esclusivamente – per i loro cari.

Michelin Guide

Qui di seguito, qualche riflessione dello chef Vitantonio Lombardo e la sua personale strategia…

Siamo tutti consapevoli che stiamo attraversando un momento molto difficile, ma sicuramente ciò non può fermare la nostra positività per quanto possa essere alternata da tanti pensieri.
Sicuramente in questo periodo, noi che viviamo le giornate interamente nei nostri ristoranti, possiamo passare molto più tempo con la famiglie cucinando per e con loro: godendoci questi momenti - fino ad oggi  rari ed “arrendendoci” alla serenità dei nostri figli che vivono questi giorni quasi come un dì di festa.

Di sicuro però non possiamo fermare la nostra testa e la voglia di tornare in cucina; quel luogo magico del quale - pare - nessuno di noi possa farne a meno, perché è quello il fulcro della nostra giornata, del nostro essere e, soprattutto, la macchina che ci ha portati a realizzare il nostro sogno e continua ad alimentarne altri. Inutile dire che è difficile oggi provare nuovi piatti a casa, ma di sicuro ciascuno di noi si concentrerà sul lavoro celebrale: studiando e pensando a tutte quelle cose che farà appena si riaccenderanno i fornelli.

Insieme ai piatti si riflette anche su quello che sarà il modo giusto per ripartire.

Mi riferisco al fatto che fino ad ora - noi a Matera - abbiamo avuto la fortuna di lavorare in una maniera fantastica avendo il nostro ristorante quasi sempre pieno, ma siamo anche consapevoli che la gente che arrivava da noi, per la maggior parte,  proveniva da fuori regione o dall’estero. È per questo che il nostro primo pensiero, sarà quello di riuscire ad aprire le porte alle persone che ci circondano e questo sicuramente non lo faremo mai smettendo di fare quello che stavamo facendo, ma provando a creare delle offerte più accessibili. Siamo – infatti - consapevoli dell’esitazione di tanti nel prenotare da noi per via di prezzi superiori rispetto a quelli a cui sono abituati nei locali solitamente frequentati (riservando il nostro per occasione veramente importanti).

Tuttavia, si potrebbe arrivare ad una proposta scontata a pranzo come fanno già tanti colleghi in Europa o a delle degustazioni più corte (presso il nostro ristorante è da oltre un anno che abbiamo tolto la carta con l’intento di accompagnare sempre più i clienti in un percorso gourmet a 360°).

Ci tengo – però – a sottolineare che mai smetteremo di continuare il nostro cammino.

Anzi cercheremo come sempre di migliorarci, giorno dopo giorno, per inseguire il nostro sogno e se anche dovessimo indossare una mascherina, non sarà quella a nascondere il sorriso!!!

Food Sapiens

Continua ad esplorare - Articoli che potrebbero piacerti

Segui la Guida MICHELIN sui social per aggiornamenti e informazioni dell'ultima ora.