Novità 2 minutes 14 ottobre 2019

Nuovo ristorante tre stelle nella guida Michelin Gran Bretagna e Irlanda 2020

La nuova edizione della guida Michelin Gran Bretagna e Irlanda 2020 è stata presentata in data 7 ottobre 2019 presso l'Hurlingham Club di Fulham, a Londra. Sono 187 i locali stellati citati in questa pubblicazione, tra cui 1 nuovo tre stelle, 4 nuovi due stelle e 23 nuove insegne su cui brilla una stella.

England Great Britain Ireland

Punto d’orgoglio di questa edizione è la promozione al rango di tre stelle - la più alta distinzione conferita in guida! - del ristorante Pierre Gagnaire Sketch (The Lecture Room & Library) a Mayfair e del suo chef Johannes Nuding.
"Siamo lieti che questa edizione sia così ricca di stelle, notando con piacere che molti indirizzi hanno avuto successo sin dall'inizio", afferma Gwendal Poullennec, direttore internazionale delle guide MICHELIN. "Sketch - quest'anno - si unisce alla prestigiosa élite di ristoranti tristellati, raggiungendo così le altre quattro insegne di questa categoria presenti già dall'anno scorso. Il locale londinese di Pierre Gagnaire ha conquistato il suo primo riconoscimento nel 2005 e il secondo nel 2013. I nostri ispettori hanno apprezzato la sua cucina complessa e – al tempo stesso – originale, in cui ogni piatto eccelle in termini di struttura, composizione, ma soprattutto sapore".

Tre esercizi passano - invece - da una a due stelle: La Dame de Pic a Londra, Anne-Sophie Pic e il suo chef Luca Piscazzi; The Dining Room a Malmesbury (Niall Keating) e The Greenhouse a Dublino (Mikael Viljanen).
Sui generis, invece, è l’esordio di Aimsir a Celbridge (Jordan Bailey) che accede alla guida direttamente con due stelle.

Il Lake District è uno dei grandi vincitori di questa edizione, con tre ristoranti che si aggiudicano la prima stella: l'affascinante Old Stamp House ad Ambleside; Allium at Askham Hall a Askham; e infine The Cottage in the Wood, Braithwaite.
Una stella si accende anche su Interlude a Lower Beeding, nonché Pensons a Tenbury Wells, due indirizzi che puntano su prodotti locali, mentre la nuova stella di Nottingham, alchemilla, riserva un posto d'onore ai vegetali.
Sei dei nuovi ristoranti stellati sono gestiti da coppie. Tra questi c'è il Royal Oak Pub a Whatcote; l'intimo Stark a Broadstairs, con soli dieci coperti; The Angel a Hetton, ora di proprietà di Michael Wignall, e Artichoke di Laurie Gear ad Amersham.
Buona distribuzione geografica dei nuovi ristoranti stellati a Londra, con l'intimo Mãos a Shoreditch; Da Terra situato nel restaurato Town Hall Hotel di Bethnal Green; Dysart Petersham, immerso in un'affascinante casa dei primi del XX secolo a Richmond, e il ristorante giapponese Endo at The Rotunda nell'ex edificio della BBC a Shepherd's Bush. In Inghilterra, il ristorante indiano Opheem a Birmingham riceve una stella, così come l'elegante Mana che, dopo 40 anni, accende di luce riflessa la città di Manchester.

La Scozia sfoggia due nuovi ristoranti stellati: Condita a Edimburgo e Isle of Eriska, ospitato in un imponente maniero sull'omonima isola. In Galles, l'incantevole ristorante Beach House di Oxwich riceve il suo primo riconoscimento, mentre il trendy Muddlers Club diventa il terzo ristorante stellato a Belfast, nell'Irlanda del Nord.

La Repubblica d'Irlanda non è esclusa dagli allori: il piccolo wine-bar e bistrot Bastion a Kinsale viene promosso da Bib Gourmand a una stella, mentre il moderno Variety Jones a Dublino (ristorante dell'hotel The Oak Room ad Adare) riceve la sua prima stella.
La cerimonia è stata anche un’occasione per l’assegnazione dei seguenti premi:
Premio Michelin Accoglienza e Servizio 2020 - Team Bonwick del The Crown at Burchetts Green.
Premio Michelin Sommelier 2020 - Jurica Gojevic dell’Adare Manor à County Limerick.
Premio Michelin 2020 per la sostenibilità - Loam a Galway.

"La selezione 2020 è particolarmente importate, in quanto segna un decisivo passo avanti nell'enorme lavoro di digitalizzazione svolto dai nostri team" aggiunge Gwendal Poullennec.
I buongustai di tutto il mondo possono, infatti, trovare – gratuitamente – online l'intera selezione della guida Michelin Gran Bretagna e Irlanda, accompagnata da contenuti editoriali esclusivi e regolarmente arricchiti durante l'anno, sui siti https://guide.michelin.com/gb e https://guide.michelin.com/ie

In sintesi, qui di seguito alcune cifre:
1464 ristoranti (131 nuovi)
5 ristoranti a tre stelle (1 nuovo)
23 ristoranti a due stelle (4 nuovi)
159 ristoranti a una stella (23 nuovi)
131 ristoranti Bib Gourmand (22 nuovi)
1146 ristoranti con Piatto (131 nuovi)

Novità

Segui la Guida MICHELIN sui social per aggiornamenti e informazioni dell'ultima ora.